Information Technology Softwares & Updates Tips & Tricks

Facebook può combinare Instagram, WhatsApp e Messenger

FACEBOOK ha appena annunciato di unire Instagram, Messenger e WhatsApp in un servizio multipiattaforma.

La mossa che mescola il meglio del logico, ovvio ed estremamente sorprendente, vedrà i tre servizi diventare uno strumento unico.

Facebook ha acquistato Instagram nel 2011 per $ 1bn e WhatsApp nel 2014 per $ 19 miliardi . Mentre Messenger, il servizio di messaggistica istantanea nativo per Facebook duplica molte delle funzionalità, ognuna ha i suoi vantaggi che insieme potrebbero portare a un unico concentrato di un servizio.

WhatsApp, ad esempio, utilizza la crittografia end-to-end, ma manca di un’applicazione desktop, che ha Facebook Messenger. Instagram ha una vasta base di utenti che potrebbe attirare refusenik nell’aspetto di messaggistica istantanea.

“Vogliamo creare le migliori esperienze di messaggistica possibili e la gente vuole che i messaggi siano veloci, semplici, affidabili e privati”, ha detto in una nota un portavoce di Facebook. “Stiamo lavorando per rendere più criptati i nostri prodotti di messaggistica end-to-end e prendere in considerazione modi per rendere più facile raggiungere amici e familiari attraverso le reti”.

Ma soprattutto questa mossa sarà un’opportunità per unificare i servizi sotto un marchio Facebook, che potrebbe rivelarsi una linea rossa per alcuni utenti che hanno provato a “de-Facebookify” le loro vite, proprio come l’acquisto di Github da parte di Microsoft che ha inviato alcuni sviluppatori hardline ad effettuare alcuni atti secondo me davvero inutili.

Al momento, sembra che tutti e tre i brand rimarranno, ma lavoreranno su un unico back-end (contrariamente ad alcuni report iniziali) che consentiranno agli utenti di effettuare il cross post e comunicare con gli utenti di altri servizi. Tutte e tre le app avranno una crittografia end-to-end.

Un’altra vittoria potrebbe essere che l’ecosistema combinato diventerà di fatto un servizio di messaggistica per la maggior parte delle persone, minacciando iMessaging sui dispositivi Apple e il prossimo servizio di Google Chat.

È tutto molto diverso rispetto a 10 anni fa, quando tutti i servizi di messaggistica potevano facilmente coesistere grazie allo standard XMPP comune, ma dal momento che l’utente ha superato la tecnologia, uno a uno passarono tutti a sistemi proprietari.

Related posts

Un altro analista riduce le previsioni di vendita di iPhone, questa volta tagliando l’iPhone XS Max di quasi la metà.

Daniele Samà

Apple rilascia iOS 12.1.3 e watchOS 5.1.3

Daniele Samà

Apple, un passo avanti rispetto a Samsung con la produzione di chip A13 per gli iPhone 2019

Daniele Samà

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy