Softwares & Updates Tech News Tips & Tricks

OnePlus 6T, il sensore di impronte digitali in-display che migliora man mano che si usa.

I sensori di impronte digitali in-display, nel bene e nel male, saranno la prossima grande novità negli smartphone Android. OnePlus 6T è stato uno dei primi dispositivi “mainstream” a offrire tale funzionalità e questa settimana l’azienda sta spiegando come la funzionalità migliora nel tempo.

OnePlus ha lavorato per portare a lungo un sensore di impronte digitali in-display sui suoi dispositivi. Nei post precedenti , la società ha menzionato che OnePlus 5T era considerato per la tecnologia, ma non era ancora all’altezza dei loro standard.

Ora, con il debutto di OnePlus 6T, la società ha finalmente ottenuto quel sensore di impronte digitali pronto per tutti gli utenti. Inoltre, OnePlus ha sviluppato la sua funzione di sblocco dello schermo per migliorare nel tempo. Yale Liu, un ingegnere del software presso OnePlus, spiega:

Ogni volta che un utente sblocca il telefono con le sue impronte digitali, il sensore registra anche le aree del dito che non sono state registrate nella fase iniziale di configurazione delle impronte digitali. Questi dati relativi alle impronte digitali vengono quindi aggiunti ai dati già contenuti nel telefono, rendendolo più completo. Pertanto, ogni volta che viene utilizzato il sensore di impronte digitali in-display, raccoglie più dati sull’impronta digitale dell’utente. Ciò significa che con il tempo il telefono si sbloccherà ancora più velocemente.
Gli algoritmi del sensore sono anche in grado di capire quando l’impronta digitale dell’utente è diversa dal solito – se il dito è bagnato o se hanno un taglio su di esso, ecc. In questi casi, una volta sbloccato il telefono, gli algoritmi aggiungono questo nuovo dato delle impronte digitali ai dati esistenti per migliorare le velocità di sblocco in queste condizioni in futuro.

In breve, il software registra automaticamente i nuovi bit dell’impronta digitale che in origine non erano riusciti ad accedere correttamente al dispositivo. Questo dovrebbe aiutare a migliorare la precisione nel tempo, ma probabilmente non farà molta differenza in termini di velocità.

Screen Unlock funziona da un punto di vista hardware facendo splendere una sorgente luminosa attraverso il display OLED e facendo corrispondere l’impronta digitale con il set di dati protetto all’interno della piattaforma Snapdragon 845 . Aggiungendo al set di dati, la precisione può essere ulteriormente migliorata.

OnePlus offre anche alcuni suggerimenti per migliorare l’affidabilità di Screen Unlock. Ciò include la registrazione dell’impronta digitale in una stanza a temperatura neutra e scura. L’azienda consiglia inoltre di utilizzare il sensore di impronte digitali OnePlus 6T solo con protezioni per schermo ufficiali o approvate , utilizzando Face Unlock con il sensore e assicurandosi che tutto venga tenuto pulito.

Related posts

Samsung Galaxy A50, il manuale utente ne svela le specifiche

Daniele Samà

Smartphone con autonomia di una settimana, possibile?

Daniele Samà

Founders and Coders

Daniele Samà.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy